venerdì 24 ottobre 2008

Varietà!


E’ da un po’ di tempo che non scrivo qui sul blog. Di cose ne sono accadute nel frattempo, in Italia e nel mondo. Da queste parti su tutto prevale l’emergenza razzismo, molti negano, definiscono “episodi sgradevoli” la morte di Abdul, i pestaggi ai danni di diversi extracomunitari, le scritte razziste. Sarà, ma il clima è cambiato, non bisogna essere esperti per dirlo. Forse più che di razzismo io parlerei di xenofobia, brutta ugualmente, ma non è la stessa cosa. Bisognerà comunque lavorare molto per stabilire un clima di convivenza più sereno e civile. Poi c’è la riforma Gelmini, scuole e università occupate e il rischio di un futuro dell’istruzione “per tutti” a dir poco incerto in questo paese che anziché aumentare i fondi per la ricerca scientifica li taglia!

Poi c’è il mondo che va a rotoli, o forse dovrei dire il capitalismo “scorretto” delle speculazioni e del guadagno a tutti i costi. Molti dicono che a rimetterci come sempre saranno i più poveri, sinceramente non lo so, posso solo constatare che nel mondo arabo, in particolare in Giordania, molti avevano affidato gran parte dei loro risparmi a delle aziende di trading che operavano sulle borse mondiali promettendo guadagni facili e veloci, ora piangono in massa. Quelli però che saggiamente hanno tenuto i soldi sotto il mattone ora vedono le cose migliorare, il prezzo della benzina è calato del 35% negli ultimi mesi, di conseguenza i trasporti, molte merci, servizi. Pare che vada tutto al contrario, quando negli ultimi anni si parlava di crescita forte dell’economia la gente soffriva e si lamentava del continuo aumento dei prezzi, ora che si parla di crisi molta gente quasi sorride vedendo aumentare il proprio potere d’acquisto. Forse perché l’economia quando cresce spesso lo fa per pochi “eletti”, gli altri vedono soltanto crescere i prezzi inflazionati dalla troppa moneta in giro!
E poi ci sono le elezioni americane alle porte, Mr.Bush finalmente se ne va, lasciandosi dietro un mondo devastato e un solo amico, Silvio! E ora speriamo nell'arrivo dell'uomo nero...